Vlahovic insegue la Scarpa d’Oro: Allegri ci conta per la rincorsa Champions League

Quindici reti fino a questo momento in Serie A per Dusan Vlahovic, che quest’anno ha alzato in maniera notevole i giri del proprio motore ed ha già segnato la bellezza di tre doppiette nel giro di 28 giornate: il centravanti serbo è il secondo miglior cannoniere del campionato italiano, alle spalle dell’irraggiungibile Lautaro Martinez a quota 23. Non solo, Vlahovic oltre ai risultati con la Juventus insegue anche per un posto nella graduatoria della Scarpa d’Oro: se da un lato la vetta occupata da Harry Kane risulta complessa da raggiungere – con l’inglese a quota 60 punti, a cospetto dei 30 del 2000 ex Fiorentina – dall’altro anche la corsa alle spalle dell’attaccante del Bayern Monaco appare ardua e fitta.

Attualmente infatti, Vlahovic è quattordicesimo in graduatoria per lo scettro di miglior attaccante d’Europa in termini realizzativi, ma il sopracitato Lautaro ed il francese Kylian Mbappé distano rispettivamente 16 e 12 punti – ricordando che per ogni rete realizzata si attribuiscono due punti al marcatore. Per quanto il centravanti della Juventus abbia migliorato il feeling col gol rispetto alla passata stagione, la corsa alla Scarpa d’Oro pare impossibile: nonostante questo, Vlahovic rimane comunque la punta di diamante a disposizione di Allegri nella lotta per la Champions League.

Chiesa e Vlahovic, Juventus
Chiesa e Vlahovic, Juventus

Vlahovic faro di Allegri: rinnovo con vista Champions League

Come ammesso dallo stesso Vlahovic al termine della partita persa allo stadio Maradona contro il nuovo Napoli di Calzona, per la Juventus qualificarsi alla prossima Champions League da seconda, terza o addirittura quarta della classifica di Serie A cambia tutto: la formazione e la dirigenza bianconera hanno infatti come obiettivo ormai dichiarato quello di piazzarsi al termine della stagione alle spalle della sola Inter capolista, volendo necessariamente vincere il duello a distanza con Milan – e magari Bologna, Roma ed Atalanta. La rincorsa al secondo posto pende dunque dalle reti di Vlahovic.

Ma non solo, perché contribuendo a raggiungere tale obiettivo, il classe 2000 serbo si avvantaggerebbe nella trattativa che potrebbe portare presto allo snodo per quanto riguarda il rinnovo con la Juventus: l’agente Ristic era a Torino nei giorni scorsi per trattare con la società piemontese. Il contratto di Dusan è a salire dai 7.5 ai 12.5 milioni di euro che percepirebbe in caso di prolungamento: la società è disposta a tale investimento? Dall’altra parte, il giocatore sarebbe pronto a ridimensionarsi per sposare la causa Juventus? L’impressione è che molto dipenderà dalla maniera in cui si otterrà la qualificazione in Champions League.