Record negativo per la Juventus, dato horror con Allegri: Locatelli tra gli imputati

Prestazione altalenante ed al di sotto delle aspettative per Manuel Locatelli in Juventus-Fiorentina: i soli 21 palloni toccati lo rendono tra i più criticati della stagione, ma il dato sotto la guida Allegri inerente il possesso palla fa rabbrividire i supporters bianconeri

Prestazione altalenante ed al di sotto delle aspettative per Manuel Locatelli in Juventus-Fiorentina: i soli 21 palloni toccati lo rendono tra i più criticati della stagione, ma il dato sotto la guida Allegri inerente il possesso palla fa rabbrividire i supporters bianconeri

Una vittoria che sa di liberazione e boccata di ossigeno di particolare importanza verso la corsa Champions League, ma che non libera evidentemente la Juventus dalle critiche e dai problemi di campo: il dato che fa letteralmente rabbrividire al termine del match contro la Fiorentina è quello inerente il possesso palla, con la formazione di Massimiliano Allegri che ha mantenuto il pallone tra i propri piedi solo per il 25% nel corso della serata di domenica 7 aprile.

Una statistica che sancisce addirittura il record negativo per la Juventus in questo settore di dati all’interno di una singola prestazione, battendo infatti quel 28% registrato il 29 settembre 2021 in una sfida di Champions League contro il Chelsea. Anche lì, ovviamente, con Allegri in panchina, finì 1-0. Chiaro che tra i giocatori maggiormente additati come responsabili di questo dato horror ci sia il regista della Juventus, Manuel Locatelli, che a fine incontro non le ha comunque mandate a dire.

Manuel Locatelli, Juventus
Manuel Locatelli, Juventus

Locatelli punge Allegri: “La Juventus deve tenere la palla”

“Evidentemente dobbiamo tenere di più la palla e lavorare affinché siano i nostri avversari a rincorrerci per togliercela”: con queste parole ha chiosato sul discorso possesso palla Manuel Locatelli al termine di Juventus-Fiorentina, col regista con la maglia numero 5 della Vecchia Signora che ieri sera ha toccato unicamente 21 palloni. Pochi, troppo pochi per essere ormai da tempo etichettato come colui che dovrebbe far girare la squadra: e invece? Solo il 25% di mantenimento del pallone per la Juventus, che sotto al guida Allegri di quest’anno registra l’ennesimo record negativo.