Out Rabiot e McKennie, emergenza Juventus: anche Miretti tenta Allegri

Non c’è solo il possibile recupero di capitan Danilo a preoccupare e sollecitare le emozioni di Allegri in vista della trasferta di Napoli – in programma domenica 3 marzo alle ore 20:45 allo stadio Maradona – ma in casa Juventus incombe la necessità di rimpiazzare due importanti pedine del centrocampo come Rabiot e McKennie. Entrambi usciti anticipatamente dal campo durante l’ultima partita contro il Frosinone, il francese ed il texano dovranno rimanere ai box per circa un paio di settimane a testa, avendo rispettivamente riportato la lussazione del primo dito del piede destro e la lussazione della spalla.

Chiaro che le alternative ad Allegri non manchino, ma è anche possibile ipotizzare come qualche pedina dello scacchiere bianconero possa mutare il proprio ruolo in vista del Napoli: i favoriti primari alla maglia da titolare in luogo di Rabiot e McKennie sono quindi Fabio Miretti e Carlos Alcaraz, dando dunque per scontata la presenza sugli esterni di Cambiaso a destra e Kostic a sinistra. Occhio però a quest’ultimo, che non sta convincendo parecchio: al suo posto scalpita Iling-Junior, con però anche da attenzionare un’ulteriore idea che stuzzica Allegri.

Alcaraz, Juventus
Alcaraz, Juventus

Juventus, Allegri prepara il Napoli: Cambiaso o Locatelli mezzali?

Nonostante l’emergenza per la Juventus sia in mezzo al campo, a fare la differenza potrebbero essere gli interpreti delle corsie laterali nel delineare la formazione che sfiderà il Napoli: infatti, qualora dovesse essere confermato a sinistra Kostic, sulla destra non è da escludere a priori l’utilizzo di Weah. A quel punto, visto il rendimento importante che sta avendo con la maglia della Vecchia Signora, Cambiaso potrebbe tornare ad agire da interno di centrocampo, con Alcaraz più di Miretti dall’altra parte.

Infine, da non scartare nemmeno l’opzione Locatelli: per quanto la partita possa sembrare proibitiva e sulla carta a tutti gli effetti rappresenti uno scontro diretto con vista Champions League, Nicolussi Caviglia ha già dimostrato in questa stagione di potersi ritagliare spazio in mediana. Questo per eventualmente alzare il raggio d’azione di Manuel Locatelli, che a quel punto sarebbe mezz’ala assieme ad Alcaraz e permetterebbe nuovamente a Cambiaso di essere dirottato sull’out destro – o sinistro – con uno tra Kostic e Weah dall’altra parte. Emergenza sì, ma ad Allegri non mancano varianti.