Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus
Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus

Napoli-Juventus, Allegri in conferenza: “La scelta su Chiesa e Danilo, su Kean…

Apertosi nel corso della serata di venerdì 1 marzo con l’anticipo Lazio-Milan, il 27° turno di Serie A è pronto a rendersi protagonista anche e soprattutto dalle ore 20:45 di domenica 3 marzo, con il posticipo di giornata Napoli-Juventus: allo stadio Maradona un vero e proprio scontro diretto per la Champions League è pronto ad andare in scena, con la compagine di Calzona smaniosa di trovare ancora tre punti per rimettersi in gioco. Dall’altra parte, alla vigilia della gara, ha parlato in conferenza stampa l’allenatore Allegri, che ha presentato velocemente l’incontro: “Servirà una grande prestazione, non finiscono mai le partite qui. Gara complicata perché è anomalo vedere il Napoli in questa posizione di graduatoria”.

Proseguendo poi nel proprio intervento davanti ai media ed ai microfoni nella sala stampa della Continassa, prima di dirigere l’allenamento di rifinitura che potrà in qualche modo sciogliere gli ultimi dubbi di formazione, lo stesso Allegri ha specificato in merito le condizioni di Moise Kean: “Contiamo di averlo nuovamente a disposizione dalla prossima settimana. Lo stesso discorso vale anche per McKennie e Perin, mentre Rabiot rimane da valutare giorno dopo giorno”.

Danilo, Juventus
Danilo, Juventus

Juventus-Napoli, Allegri: “Chiesa e Danilo a disposizione”

Rimanendo poi focalizzato sui singoli e su quelle che potrebbero essere le possibili scelte di formazioni alla volta di Napoli-Juventus, Massimiliano Allegri ha poi proseguito: Sia Chiesa che Danilo hanno lavorato in gruppo e sono a disposizione per la partita di domani. Federico ha fatto un giorno differenziato, mentre il capitano – specifica l’allenatore di Madama – sarà presente anche con un solo allenamento in squadra”. E sul possibile avanzamento del brasiliano sulla linea mediana, il tecnico è chiaro: “Abbiamo tanti a disposizione in quel ruolo e non ha senso rischiare chi è fermo da due settimane”.

Infine, Allegri chiosa sul proprio futuro alla Juventus: Non ho ancora parlato di quel che verrà con la società, perché ho ancora un anno di contratto qui ed un obiettivo tecnico da raggiungere insieme ai ragazzi. Secondo posto? Miglioreremmo la classifica della passata stagione e vorrebbe dire crescere economicamente per il club. Viviamo il presente e pensiamo prima al Napoli e poi settimana prossima all’Atalanta”ha terminato Allegri alla conferenza stampa di vigilia di Napoli-Juventus.