Nantes-Juventus, il pronostico: vittoria d’obbligo per i bianconeri, 2 fisso la scelta

Il pronostico di Nantes-Juventus, ritorno dei sedicesimi di finale di Europa League: bianconeri chiamati a vincere, 2 fisso la scelta

8 Min Lettura

Giorno di vigilia per la Juventus, che alle 18:45 di domani, giovedì 23 febbraio, scenderà in campo allo Stade de la Beaujoire per la sfida di ritorno contro il Nantes valida per i sedicesimi di finale di Europa League. In palio c’è l’accesso agli ottavi di finale delle competizione; si parte dall’1-1 maturato sei giorni fa a Torino in seguito all’iniziale vantaggio di Vlahovic ed al successivo pareggio di Blas. Partita che per i bianconeri rappresenta l’ennesimo crocevia stagionale, visto che un’eventuale vittoria dell’Europa League, vista e considerata l’attuale condizione di classifica in Serie A, varrebbe una qualificazione diretta alla prossima Champions League.

Esultanza Vlahovic, in Juventus-Nantes

Juventus che con l’organico a disposizione ha tutte le carte in regola per andare fino in fondo, a patto che i ragazzi di Allegri mantengano accesa la spia dell’attenzione per tutti i novanta minuti della partita. In vista di domani servirà una prova diversa da quella dell’andata: saranno necessarie aggressività e concentrazione dall’inizio alla fine, oltre ad una maggiore precisione sotto porta, visto che la settimana scorsa la Vecchia Signora ha buttato al vento, per errori tecnici, diverse occasioni potenzialmente decisive.

Qui Nantes

Esultanza Blas, Juventus-Nantes

Nonostante siano arrivati a Torino per giocare il match d’andata da sfavoriti, il Nantes ha messo in campo una prestazione che non appartiene ad una squadra che attualmente occupa il tredicesimo posto in Ligue 1. L’enorme sforzo fisico e mentale usato per giovedì scorso, è stato però fatale nel weekend: reduci da due vittorie consecutive in campionato, i ragazzi di Kombouare sono caduti rovinosamente in casa del Lens con il punteggio di 3-1. Per i Canarini però, è ora tempo di resettare tutto e prepararsi al migliore dei modi alla più importante gara della stagione, con la consapevolezza di mettere in difficoltà la Juventus grazie anche alla spinta dei propri tifosi, pronti a riempire completamente le tribune Stade de la Beaujoire.

La probabile formazione del Nantes

Tecnico Nantes, Kombouaré
Tecnico Nantes, Kombouaré

Sulla falsa riga di quanto fatto a Torino, in vista di domani, è molto probabile che il Nantes lascerà alla Juventus il possesso palla e che i ragazzi di Kombouarè cercheranno di difendersi nella maniera più compatta possibile, nel tentativo poi di far male in ripartenza. Pertanto, i Canarini viaggiano verso un 5-4-1 a completa trazione posteriore. In porta ci sarà Lafont, difesa a cinque composta da Centonze e Traorè sulla fasce e dal terzetto Castelletto-Girotto-Zeze al centro.

Girotto, difensore del Nantes

A centrocampo spazio alla coppia Chirivella-Sissoko nel mezzo, protetti sugli esterni da Blas, autore del goal nel match di Torino, sulla fascia destra e da Simon sulla sinistra. In attacco, come unico riferimento ci sarà Guessand, partito inizialmente dalla panchina nella partita d’andata.

NANTES (5-4-1) – Lafont; Centonze, Castelletto, Girotto, Zeze, Traore; Blas, Chirivella, Sissoko, Simon; Guessand. ALLENATORE: Kombouaré

Qui Juventus

di maria tuttojuve24.it
Di Maria in Juventus-Nantes

Come accennato in precedenza, per la Juventus la trasferta di Nantes rappresenta l’ennesimo crocevia di una stagione che fino a questo momento è stata tutt’altro che tranquilla. L’eliminazione alla fase a gironi di Champions League, unita alla penalizzazione di quindici punti in campionato che ha fatto scivolare fuori dall’Europa la Vecchia Signora, sono i due motivi che dovranno spingere i bianconeri a fare all-in sull’Europa League. La vittoria di quest’ultima, al di là dell’esito dell’inchiesta plusvalenze, sarebbe l’unico modo che garantirebbe alla Juventus di giocare la coppa dalle grandi orecchie anche nel prossimo anno.

Esultanza Kean, Vlahovic in Spezia-Juventus

Per cercare di centrare questo obiettivo però, i ragazzi di Massimiliano Allegri devono certamente fare meglio rispetto a quanto fatto vedere nella partita d’andata, nella quale, nonostante un costante dominio territoriale e tecnico, i bianconeri non sono andati oltre l’1-1. Nella trasferta transalpina, se si vorrà accedere agli ottavi di finale della competizione, servirà una concentrazione massima, a cui dovrà essere necessariamente una maggiore precisione nell’ultimo quarto di campo offensivo.

La probabile formazione della Juventus

Allegri, Juventus

In attesa di capire quelle che saranno le dichiarazioni di Massimiliano Allegri nella conferenza stampa di vigilia del match, proviamo a vedere quello che potrebbe essere l’undici iniziale. Il tecnico livornese dovrà sicuramente fare a meno di Milik, Miretti e Kaio Jorge, tutti ancora alle prese con i rispettivi problemi fisici. Indisponibile anche Paul Pogba: dopo aver giocato una partitella con la Next Gen nella giornata di ieri e nonostante il centrocampista abbia partecipato con i compagni nell’allenamento di rifinitura, non è ancora pronto per tornare tra l’elenco dei convocati.

Paul Pogba, centrocampista francese della Juventus
Paul Pogba, centrocampista francese della Juventus

Di contro però, proprio a quest’ultima non ha preso parte Federico Chiesa: dopo aver saltato l’ultima di campionato causa affaticamento muscolare, l’esterno azzurro ha lavorato in palestra. La sensazione di un suoi possibile forfait è stata successivamente confermata dall’assenza del suo nome tra i convocati per la sfida di domani. Per il resto, Juventus che si dovrebbe schierare con Szczesny in porta, consueta difesa a tre che dovrebbe vedere Danilo, Bremer ed Alex Sandro.

Federico Chiesa, Juventus

Nel centrocampo a cinque, vista l’assenza probabile di Chiesa, spazio a Kostic sulla fascia sinistra, con uno tra Cuadrado e De Sciglio che invece occuperà la catena di destra. In mezzo al campo Locatelli e Rabiot sono sicuri di una maglia da titolare, mentre è ballottaggio tra Fagioli e Paredes per l’ultimo posto disponibile. In attacco ci sono pochi dubbi, con Di Maria e Vlahovic a fare coppia.

JUVENTUS (3-5-2): Szczesny; Danilo, Bremer, Alex Sandro; Cuadrado, Paredes, Locatelli, Rabiot, Kostic; Di Maria, Vlahovic. ALLENATORE: Allegri

Nantes-Juventus, il pronostico

Alla luce di quanto analizzato, andiamo a vedere quale potrebbe essere un possibile pronostico per la sfida di questa sera tra NantesJuventus. Analizzando le quote proposte dai bookmaker, nello specifico quelle di Eurobet, si può ben notare come i bianconeri vengano visti ampiamente favoriti: la vittoria dei ragazzi di Allegri è infatti quotata a 1.80. Ben più alte invece le proposte sul pareggio e sul successo interno dei transalpini, rispettivamente quotate 3.50 e 4.60.

Vista l’enorme differenza tra le due squadre sotto tutti i punti di vista, e considerata la posta in palio per la Juventus, il consiglio è quello di far cadere la scelta sul 2 fisso, proposto da Eurobet a 1.80. Inoltre, se si volesse azzardare una giocata un tantino più ambiziosa, in virtù della propensione del Nantes a lasciare il pallino del gioco alla Juventus, si potrebbe optare per il cluster di risultati esatti multi esiti 0-2/1-2/0-3/1-3, quotato sempre da Eurobet a 3.10.

Nantes-Juventus, cosa scommettere

2 (Quota 1.80)

Risultato esatto multi esiti 4: 0-2/1-2/0-3/1-3 (Quota 3.10)

ARGOMENTI: