Koopmeiners tenta Giuntoli: non solo Soulé, ecco il nuovo sacrificabile

La doppietta che ha stregato l’Allianz Stadium nel corso del posticipo di domenica 10 marzo non ha fatto altro che confermare l’interesse e far vivere ai dirigenti della Juventus tutto il potenziale di Teun Koopmeiners: il numero 7 dell’Atalanta ha raggiunto la doppia cifra di reti segnate in Serie A anche in questa stagione, riuscendoci per il terzo anno consecutivo e provando fino alla fine a conquistare la Champions League con la Dea.

In vista del prossimo calciomercato estivo chi starebbe facendosi più di un semplice pensiero è il DT della Juventus Cristiano Giuntoli, che ha messo nel mirino il trequartista olandese come tuttofare della mediana che verrà: a prescindere che sia Allegri o un altro profilo, il prossimo allenatore della Vecchia Signora potrebbe avere a disposizione la balistica, gli inserimenti e la visione di gioco di Koopmeiners, per cui però la Dea chiede oltre 60 milioni di euro. Detto già più volte del possibile trasferimento di Matias Soulé in quel di Bergamo per colmare il gap tra domanda ed offerta, ecco che la Juventus potrebbe mettere sul piatto una nuova pedina.

Cristiano Giuntoli, Juventus
Cristiano Giuntoli, Juventus

Juventus, Giuntoli arriva a Koopmeiners: McKennie alla porta

Protagonista di una stagione costante e già ricca di nove assist vincenti quando mancano una decina di sfide al termine del campionato di Serie A, Weston McKennie potrebbe rappresentare il profilo idoneo per permettere alla Juventus di fare cassa ed arrivare a Koopmeiners: il centrocampista texano non ha ancora trovato l’accordo con la società bianconera per il prolungamento del contratto, con l’agente che sta guardandosi attorno in vista futura. Sulle tracce dell’ex Schalke 04 ci sarebbe la Premier League, con Giuntoli che per fare cassetto richiederebbe tra i 20 ed i 25 milioni di euro. A quel punto, ecco che Koopmeiners sarebbe più vicino.