Juventus, Cobolli Gigli: “Sono state fatte spese folli, Thiago Motta perfetto per il dopo Allegri”

Intervistato da Calciomercato.it, Giovanni Cobolli Gigli presidente della Juventus dal 2006 al 2009 ha parlato del momento attuale dei bianconeri dando anche uno sguardo al calciomercato: ” Parto dal presupposto che la Juve debba mettere a posto i suoi conti e non può permettersi di spendere certe cifre come negli ultimi anni. Non può pensare ad allenatori costosi a livello di ingaggio come ad esempio Zidane, persona che stimo moltissimo ma che farebbe richieste non in linea con il risanamento finanziario del club. Sono sincero, mi piacerebbe vedere Thiago Motta sulla panchina della Juve se Allegri andasse via”.

Cobolli Gigli: ” Tra Rabiot e Chiesa preferisco il Francese, con il Genoa brutto atteggiamento”

Alla domanda sul futuro di Adrien Rabiot e Federico Chiesa, l’ex presidente bianconero si esprime in maniera diretta e sicura: “Cercando di essere franco e di dire ciò che penso, credo che Rabiot sia più importante di Chiesa, se dovessi sacrificare un giocatore per il bilancio, sacrificherei proprio Chiesa, ma lo dico con grande dispiacere visto che stiamo parlando di un campione che ha qualità meravigliose ma che in questo momento fa fatica a mostrare tutto il suo potenziale“.

C’è stata anche una frecciatina alla squadra per quanto riguarda il match contro il Genoa:Aggiungo che contro il Genoa non mi è piaciuto l’atteggiamento in campo che hanno avuto Vlahovic e Chiesa. Se si mettono a litigare loro che sono grandi amici, vuol dire che in squadra qualcosa non funziona”.