Allegri vuole Koopmeiners e Gudmundsson: un top tra i tre sacrificabili di Giuntoli

Facile pensare che, da qui alla prossima sessione estiva di calciomercato, si possa non parlare di altro: la Juventus continua a sondare insistentemente il terreno per arrivare a Teun Koopmeiners ed Albert Gudmundsson. Il club bianconero – che potrebbe e dovrebbe avere ancora Massimiliano Allegri sulla propria panchina come guida dell’organico che verrà, soprattutto per l’obiettivo ormai centrato della Champions League e visto il contratto in scadenza tra un anno – starebbe prendendo sempre più informazioni circa il costo del cartellino dell’olandese e dell’islandese, rispettivamente in forza ad Atalanta e Genoa.

Il numero 7 della Dea ha fino a questo momento segnato la bellezza di 10 reti in campionato, rappresentando un’arma determinante tra le linee per il tecnico Gasperini ed essendo ormai diventato leader indiscusso della formazione bergamasca: per Koopmeiners i Percassi potrebbero arrivare a chiedere oltre 50 milioni di euro, con Giuntoli che avrebbe però in canna almeno un paio di mosse per monetizzare e provare a convincere il club lombardo. Dall’altra parte, Gudmundsson sta letteralmente trascinando il Genoa verso la salvezza: doppia cifra superata anche per lui quindi, che ha valore di circa 35 milioni di euro secondo quanto richiesto dal 777 Group. E la Juventus sarebbe pronta al tentativo.

Cristiano Giuntoli, Juventus
Cristiano Giuntoli, Juventus

Juventus, Giuntoli saluta Rabiot: occhio ad Arthur e Kaio Jorge

Chiaro è quindi che, per arrivare anche solo a competere con le cifre richieste da Atalanta e Genoa per Koopmeiners e Gudmundsson, Giuntoli e la Juventus dovranno programmare anticipatamente le uscite: ballano i rinnovi di contratto di Chiesa e Rabiot, col francese candidato numero uno a lasciare la compagine piemontese viste le continue frizioni con la madre-agente per il rinnovo di contratto – in scadenza a giugno 2025. Per non perderlo a zero non è quindi da escludere che Rabiot possa essere il primo partente della Juventus che verrà, col cash guadagnato che, a quel punto, garantirebbe un buon introito.

Troppo poco però per arrivare anche solo ad uno tra Koopmeiners e Gudmundsson, dato che il cartellino del centrocampista francese con la maglia numero 25 corrisponde a circa 30 milioni di euro: per quanto Giuntoli possa chiedere di più, Rabiot rimane comunque a scadenza contrattuale breve. Ecco quindi ulteriori due sacrificabili sulla lista della Juventus: i rientri dai prestiti di Kaio Jorge ed Arthur potrebbero fruire al club da cartellini da mettere sul mercato per arrivare all’olandese o all’islandese, con il centravanti ed il mediano brasiliani che hanno offerte dal Portogallo – con lo Sporting Lisbona interessato. Il DT Giuntoli racimolerebbe tra le due cessioni altri 35 milioni di euro, con Koopmeiners e Gudmundsson a quel punto non troppo lontani.