Allegri rilancia Milik, con l’Atalanta nuova chance: Chiesa o Yildiz con lui?

Prima l’espulsione rimediata dopo solo un quarto d’ora di gioco con l’Empoli, poi la nefasta nuova serata casalinga contro l’Udinese, terminata con la sconfitta per causa della rete siglata al tramonto del primo tempo da parte di Lautaro Giannetti: sono queste le ultime due apparizioni da titolare con la Juventus per Arek Milik, che ha saltato nel mezzo per squalifica il big match di San Siro contro l’Inter. Il centravanti polacco è alla ricerca del gol evidentemente perduto, ma soprattutto della miglior forma fisica per tornare a determinare come successo la passata stagione: che quest’anno avrebbe avuto un sapore diverso lo lasciava evincere il solo impegno settimanale di Allegri e compagni, ma nessuno temeva la situazione si complicasse ulterioremente.

Milik non trova la via della rete dall’ottava giornata di andata, nel derby casalingo contro il Torino, ma domenica 10 marzo avrà nuova occasione per non far rimpiangere la Juventus del riscatto effettuato la scorsa estate dal Marsiglia: l’ex attaccante del Napoli dovrebbe quindi tornare titolare a distanza di quattro giornate dall’ultima volta in virtù della squalifica di Dusan Vlahovic. Ma chi sceglierà poi successivamente Allegri al suo fianco?

Arek Milik, Juventus
Arek Milik, Juventus

Chiesa rinasce, Yildiz è futuro: chi lancia Allegri con Milik?

Considerando poi inoltre il rinnovo contrattuale in bilico tanto per Chiesa quanto per Vlahovic, nonché le possibili offerte estive arrivanti per Yildiz e per il sempre più partente Kean, Milik con l’Atalanta ha chance anche di confermarsi unico centravanti in scia per rimanere alla Juventus per la prossima stagione. Ma aldilà di questi fattori, per cui è necessario utilizzare il condizionale, con la Dea ecco che Allegri dovrà decidere il partner d’attacco del polacco: difficile immaginare infatti una coppia formata dall’italiano e dal turco, ma tra i due Chiesa dovrebbe essere avanti per affiancare Milik dal primo minuto.